Il viaggio delle ragazze

Il viaggio delle ragazze

Per chi non dovesse conoscere Malcolm D. Lee, basterebbe dire che è il cugino più piccolo di Spike Lee e che nel 2016 riportò sullo schermo Ice Cube in La bottega del barbiere 3 ben dodici anni dopo l'uscita del secondo capitolo della saga di Calvin Palmer. Anche se, probabilmente, i suoi film più famosi sono Scary Movie 5 e Undercover Brother, commedia d'azione in cui il regista del Queens parodiava la blaxploitation. È stato proprio l'illustre cugino a persuadere Malcolm a fare film "neri". A quell'epoca il più giovane Lee aveva 19 anni mentre Spike era già diventato celebre con titoli come Lola Darling, Aule turbolente e Fa' la cosa giusta.

Ma a differenza del cinema impegnato del cugino, Malcolm D. Lee si è ritagliato uno spazio dentro un genere più leggero, tanto che nel 2017 negli Stati Uniti, nel bel mezzo della stagione calda, Il viaggio delle ragazze si è posizionato in cima al botteghino - e sulla bocca di tutti - come "commedia dell'estate".

Al di là delle Barriere di Denzel Washington, di Moonlight di Barry Jenkins, di Precious di Lee Daniels e oltre Selma - La strada per la libertà di Ava DuVernay c'è un altro cinema "nero" che volge lo sguardo al mondo afroamericano senza tinte drammatiche, e Il viaggio delle ragazze ne è forse l'esempio più lampante. Ambientato nella Big Easy, il film di Malcolm D. Lee è un'ode al Black Girl Magic a partire dallo sfondo scelto per l'evolversi degli eventi: l'Essence fest, un festival annuale - reale - creato dal magazine Essence che si rivolge principalmente alle donne afroamericane. Lui, che finora aveva raccontato storie di uomini (di colore), stavolta confeziona una buddy comedy tutta al femminile. Il viaggio delle ragazze narra la storia delle Flossy Posse, ovvero Lisa (Jada Pinkett Smith), Dina (Tiffany Haddish), Sasha (Queen Latifah) e Ryan (Regina Hall), quattro amiche di vecchia data, ex compagne di università, che dopo essersi perse di vista decidono di ritrovarsi e ricominciare da dove si erano lasciate negli anni Novanta.

Infatti la nuova fiammante commedia di Lee scorre a ritmo della musica (nera) dell'epoca. Da "I'm Every Woman" di Chaka Khan che Whitney Houston fece sua nel 1992 e che dà il via al viaggio delle ragazze, a "She's a Bitch" di Missy Elliott, passando per" Ascension" (Don't Ever Wonder) di Maxwell, e "Bling Bling" di BG, il tappeto sonoro fornisce una nota nostalgica alla reunion delle Flossy Posse in quel di New Orleans. Niente è lasciato al caso, neanche le apparizioni come invitati dell'Essence di P. Diddy e Mariah Carey, che hanno iniziato le loro carriere proprio negli anni Novanta. La stessa Queen Latifah, che per chi non lo sapesse è considerata una delle femministe pioniere dell'hip-hop, a quei tempi sfornava dischi dopo aver debuttato nel 1989, all'età di diciannove anni, con l'album "All Hail the Queen".

Genere: Commedia

Durata:122'

Regia: Malcolm D. Lee

Cast: Regina Hall, Queen Latifah, Jada Pinkett Smith, Tiffany Haddish, Larenz Tate, Mike Colter, Kate Walsh, Kofi Siriboe, Lara Grice

Data Uscita:12 aprile 2018

Vietato ai minori di 14 anni

.